Advertisement

Perugia, tutti i bonus fiscali a portata di un click: online elenco e modalità per richiederli

14 Luglio 2020

Edilizia: tutti, ma proprio tutti, i bonus disponibili. Pensate di usufruirne?

PERUGIA – «Rinova Portale Bonus fiscali è un modo per essere più vicini ai cittadini, nell’ottica di fornire informazioni e semplificare la complessa materia dei bonus fiscali a cui il cittadino stesso può accedere. Intende essere uno strumento di informazione e divulgazione che apre una finestra su un mondo complesso come quello dell’edilizia, che oggi più che mai ha bisogno di un rilancio».

Advertisement

Con queste parole l’assessore all’Urbanistica del Comune di Perugia Margherita Scoccia ha introdotto, questa mattina alla Sala dei Notari, la presentazione del nuovo portale Rinova del sito dell’ente (https://www.comune.perugia.it/pagine/progetto-rinova), interamente dedicato ai Bonus Casa 2020, confermati e prorogati dalla Legge di Bilancio 2020, e ai nuovi bonus introdotti con il DL Rilancio, validi fino al 31 Dicembre 2021.

L’obiettivo dei Bonus Casa è quello di garantire ai cittadini e agli amministratori di condominio una serie di agevolazioni fiscali qualora volessero effettuare lavori di ristrutturazione nella propria abitazione o su edifici comuni al fine di renderli più efficienti dal punto di vista energetico, più sostenibili dal punto di vista ambientale ed economico, più sicuri dal punto di vista strutturale e ben armonizzati nel contesto urbano. I bonus di cui poter usufruire sono molteplici e permettono al contribuente importanti risparmi, consentono di rinnovare la bellezza dei centri urbani, intervengono in termini di sicurezza antisismica e incentivano comportamenti virtuosi nei confronti dell’ambiente.

Tra le novità di quest’anno, sicuramente, il Bonus Facciate è quello più allettante, consentendo un’importante detrazione fino al 90% sulle spese sostenute per interventi di recupero o restauro delle facciate di edifici. Il DL Rilancio ha, inoltre, introdotto tra le misure fiscali a sostegno di imprese e cittadini, Ecobonus e Sismabonus al 110%. Rimangono validi altresì gli interventi come ristrutturazioni edilizie (Bonus Ristrutturazione), e quelli volti alla sistemazioni di giardini e aree verdi (Bonus Verde). Se si effettuano interventi di recupero sul patrimonio edilizio, i proprietari potranno avvalersi anche di una deduzione fiscale per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici (Bonus Mobili).

«Il Comune di Perugia, consapevole dell’importanza di tali misure, ha riunito in un unico spazio, Rinova Portale Bonus fiscali, all’interno del sito istituzionale http://www.comune.perugia.it, le informazioni e gli interventi ammessi semplificando così la complessa materia su detrazioni e benefici fiscali legati ai vari Bonus – scrive l’ente in una nota -. Un concreto aiuto a tutti i cittadini al fine di favorire una chiara e completa conoscenza dei benefici fiscali e delle agevolazioni fino al 2021. Attraverso il motore di ricerca inserito nel portale è possibile cercare direttamente, con parole chiave, se e quali agevolazioni ci sono per i lavori che si intendono effettuare. A disposizione di cittadini e operatori c’è anche un indirizzo mail dedicato (progettorinova@comune.perugia.it) per ulteriori contatti. «In autunno poi – ancora Scoccia – saranno organizzati incontri specifici con gli ordini e le reti delle professioni».

«Quando hai delle opportunità –ha aggiunto il Sindaco Romizi- è fondamentale intervenire in maniera tempestiva. Oggi c’è un interesse concreto e oggettivo da parte di cittadini e professionisti, per cui si è deciso di intervenire anche se alcuni aspetti delle agevolazioni necessitano di maggiore chiarezza. Il portale sarà attualizzato mano a mano che vi saranno aggiornamenti, ma resta uno strumento importante, un’opportunità forte non solo per far ripartire un pezzo importante dell’economia, ma anche per rendere più bella la nostra città e per far si che la ristrutturazione di immobili esistenti possa essere competitiva rispetto alle nuove costruzioni. Nei precedenti cinque anni abbiamo lavorato su Art Bonus, ottenendo risultati inaspettati, per i prossimi cinque anni vogliamo dedicarci prioritariamente a questo progetto».

Soddisfazione è stata espressa anche dai rappresentanti degli Ordini e delle Reti delle professioni, che tuttavia hanno sollecitato, al fine di dare concretezza ai bonus fiscali, un sistema più chiaro, una maggiore semplificazione dei procedimenti e un prolungamento degli incentivi stessi, invitando l’amministrazione comunale, anche attraverso Anci, a intervenire sul governo a questo scopo. In sintesi, queste sono le agevolazioni a disposizione, di cui è possibile avere informazioni dettagliate sul portale Rinova.

Bonus facciate

Per tutti gli immobili situati nelle zone A e B si può ottenere una detrazione dell’imposta LORDA del 90% ripartita in 10 quote annuali sulle spese sostenute e documentate nell’anno 2020. Non sono previsti limiti massimi di spesa nè limiti massimi di detrazione 90%.

Recupero patrimonio edilizio

Le detrazioni IRPEF per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio arrivano al 50% Interventi ammessi: • manutenzione straordinaria • restauro e risanamento conservativo • ristrutturazioni edilizie (ad esempio realizzazione di una mansarda o di un balcone, costruzione servizi igienici etc.) • manutenzione ordinaria sulle parti comuni di edifici condominiali • acquisto di unità immobiliari in edifici interamente ristrutturati • acquisto o realizzazione di box/posti auto pertinenziali • abbattimento barriere architettoniche (lavori su ascensori, montacarichi etc.).

Sisma bonus

Per rendere più sicura la casa effettuando interventi di adozione di misure antisismiche. A seconda dell’intervento e della zona sismica in cui si trova l’immobile sono concesse detrazioni differenti. Il bonus può arrivare fino al 110% ripartito in 5 quote annuali. La detrazione si applica per le spese documentate e rimaste a carico del contribuente sostenute dal 1° luglio 2020 e fino al 31 dicembre 2021.

Ecobonus

L’Ecobonus 2020 rientra in quelli che vengono chiamati “superbonus”, ovvero incentivi introdotti dal governo nel Decreto Rilancio, volti e incentivare la green economy e lo sviluppo sostenibile. In particolare, dunque, l’Ecobonus 2020 è un’agevolazione fiscale per tutte quelle persone che intendono effettuare ristrutturazioni (comprese demolizioni e ricostruzioni) di cose, immobili, uffici, negozi, capannoni o associazioni sportive dilettantistiche in vista del loro efficientamento energetico. Queste agevolazioni si concretizzano in uno sconto sull’Irpef (qualora il richiedente sia un privato) o uno sconto sull’Ires (qualora la domanda pervenga da una società o un’impresa).

Bonus mobili

Se si sono effettuati o si stanno effettuando interventi di recupero del patrimonio edilizio, si può usufruire del bonus mobili, che dà diritto a una detrazione IRPEF del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe energetica non inferiore alla A+.

Bonus verde

ll Bonus Verde consiste in una detrazione Irpef del 36% su un importo massimo di spesa di 5.000 euro per unità immobiliare a uso abitativo, sostenuta per i seguenti interventi: – sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi – realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili. La detrazione va ripartita in dieci quote annuali di pari importo.

#covid19 #ecobonus #bonus #verde #bonusmobili #sismabonus #bonusfacciate

Advertisement