Advertisement

Perugia, al Chico Mendez lo spazio per associazioni e residenti

5 Luglio 2020

L’ecomodulo realizzato dal Comune con il contributo della Fondazione Cassa di risparmio. Le foto

PERUGIA – Nell’ambito delle attività di riqualificazione e valorizzazione delle aree ricomprese tra via del Fosso e quelle del parco Chico Mendez, l’amministrazione comunale ha realizzato un “ecomodulo”, che fungerà da prototipo di padiglione polifunzionale eco-compatibile a disposizione delle associazioni e dei residenti.

Advertisement

La struttura è stata inaugurata nel pomeriggio di sabato 4 luglio alla presenza dell’assessore all’Ambiente Otello Numerini, dell’ingegner Luca Galletti, in rappresentanza della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, dell’assessore all’Urbanistica Margherita Scoccia, dell’ex vice sindaco Urbano Barelli e di Daniele Ercolani presidente dell’Associazione Natura Urbana, del geometra Michele Monsignori che ha seguito la direzione lavori, Emilio Buchicchio dell’area ambiente e dei rappresentanti dell’azienda che effettuato i lavori.
«Una struttura importante in un parco tra i più importanti della città -ha spiegato l’assessore Numerini- che è solo l’ultimo, in ordine temporale, dei tanti interventi realizzati in questo parco, nel quale sono stati investiti 450mila euro ampliandolo, realizzando il percorso vita, le aree per cani, l’illuminazione a led e la videosorveglianza. Tutte azioni – ha proseguito – che dimostrano l’attenzione dell’amministrazione per il verde, rispetto al quale – ha concluso – mi preme anche ricordare la riqualificazione dell’area di via Diaz, inaugurata nei giorni scorsi, e gli investimenti previsti con il Piano Periferie al parco vittime delle Foibe (peer 1,8 milioni di euro) e al parco della Pescaia (per 430mila euro)».
«Un percorso -ha fatto eco l’assessore Scoccia- che comincia, come vediamo, a dare i propri frutti, e che viene realizzato con l’obiettivo di qualificare e valorizzare un’area importante della città e migliorare la vivibilità della città stessa». «Per noi oggi tutto ciò è motivo di vero orgoglio – ha detto Ercolani, in rappresentanza dell’associazione Natura Urbana – perché quanto attendevamo finalmente si realizza e assume oggi un significato particolare di ripartenza».
Ripartenza che, anche secondo l’ex vice Sindaco Barelli non può che avvenire nel verde. «Le aree verdi -ha detto- sono oggi ancora di più luoghi di riferimento dei cittadini, della comunità verde, che proprio dal verde ricostruisce la qualità della propria vita». Barelli ha, quindi, lodato la sinergia tra amministrazione, associazioni, Università e Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, che ha portato a quello che ha definito «un esempio per la città».
Orgoglioso di aver potuto mettere a disposizione della città le competenze dell’ateneo si è detto il prof. Fabio Bianconi dell’Università degli Studi di Perugia che ha tenuto a sottolineare come lo spirito che ha animato lo staff nella progettazione sia stato quello di creare luoghi per le persone e per il loro benessere.


Infine, in rappresentanza della Fondazione CariPg, Luca Galletti si è detto orgoglioso e soddisfatto di aver contribuito per una struttura che tutta la città può godere. «Oggi -ha detto- ci rendiamo conto di quanto vivere in una città verde sia importante ed è opportuno e doveroso continuare in questa direzione». Realizzato con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, il padiglione in legno, è stato progettato con la massima attenzione a migliorare la riconnessione urbana, la qualità degli spazi esterni, il benessere individuale e la socialità. È composto da una struttura polifunzionale di circa 70 mq all’interno del parco, con due sale polivalenti e un bagno per disabili.
La progettazione preliminare è stata realizzata in collaborazione con la Facoltà d’Ingegneria dell’Università degli Studi di Perugia, mentre la progettazione esecutiva e la direzione dei lavori sono state svolte dagli uffici del Comune di Perugia.
Per i lavori, di importo complessivo pari a 121.753,86 euro, il Comune ha usufruito di cofinanziamento da parte della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia di 53.340 euro, erogato all’interno del Progetto “Perugia Green community. L’economia verde nelle aree verdi”.

#perugia #chicomendez #ecomodulo #associazioni #comune

Advertisement