Advertisement

Nell’officina nascondeva 30 chili di “erba” e 3 di “coca”: arrestato il titolare

23 Luglio 2020

Smantellato il deposito di droga: maxisequestro dei poliziotti di Assisi

ASSISI (Perugia) – Gli agenti del commissariato di Assisi, diretto dal vicequestore aggiunto Francesca Domenica Di Luca, hanno scoperto e smantellato quella che la stessa questura definisce «una piazza”di spaccio strategica sul territorio».

Advertisement

E c’è da capire perché, vista l’ingente quantità di droga recuperata: 3 chilogrammi di cocaina e 30, sì, addirittura 30 di marijuana. L’operazione è scattata dopo il fermo, da parte degli uomini dell’Anticrimine e della Volante del commissariato, del titolare di un’officina a bordo della sua auto. L’uomo aveva con sé due involucri di cocaina e più di 2mila euro in banconote da 50. Logico dunque, a quel punto, approfondire la questione.

E c’è voluto poco perché i poliziotti, esteso il controllo all’officina del 37enne, scoprissero il grosso della merce: le infiorescenze di “erba” erano in un veicolo parcheggiato nel locale, nascoste all’interno di decine di sacchi in plastica; la cocaina invece, in “pezzi”, “panetti” e una quarantina di involucri presumibilmente pronti per essere smerciati, era nascosta sotto una coperta all’interno di un armadio.

Alla luce della «sorprendente scoperta – ancora la questura – il titolare dell’officina a quel punto veniva tratto in arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e, su disposizione del Pm di turno, condotto all’esito delle formalità di rito al carcere di Capanne, in attesa della convalida dell’arresto».

Advertisement