Advertisement

Melasecche: «Via al “nodino” di Perugia, sgraverà il 25% del traffico a Collestrada». Lavori sulla E-45? «Finiscono ad agosto, garantiti per 20 anni»

1 Luglio 2020

POLE POLITIK di MARCO BRUNACCI | Il clamoroso annuncio dell’assessore regionale ai trasporti. Il nuovo tratto è già al progetto esecutivo (Co-Progetti di Gubbio) e partirà dallo svincolo di Collestrada per andare a Balanzano e Madonna del Piano

di Marco Brunacci

PERUGIA – Magari avrà fatto venire l’esaurimento nervoso a mezza Anas a forza di chiamate a tutte le ore, ma il risultato stavolta c’è, eccome. L’assessore Enrico Melasecche annuncia a Tefchannel: «Parte il progetto del “nodino” di Perugia, il primo stralcio del nodo di Perugia e sgraverà almeno del 25% il traffico nella zona di Collestrada».

Advertisement

Dice che sarà il regalo di questa amministrazione regionale agli umbri costretti alle file in auto per raggiungere Perugia o passare dal sud al nord dell’Umbria. I tempi? «In due anni si apriranno i cantieri, in 4 sarà realizzata l’opera. Abbiamo già reperito 130 milioni dei 160 che al momento servono». Il progetto base è quello già stilato a suo tempo su iniziativa della Fondazione Cassa di risparmio di Perugia, ma siamo già all’Anas che incarica una società umbra (Co-progetti di Gubbio) per il progetto esecutivo. «Se non succede il finimondo», come ci tiene a sottolineare Melasecche, si va a passi molto rapidi verso la soluzione di uno dei guai della mobilità in Umbria, lo scioglimento di almeno una parte del micidiale nodo che costringere a code infinite chi prova a venire a Perugia.

Il “nodino” è solo una parte della soluzione ma quella più rilevante. Si tratta di immaginare un triangolo e di tracciare una nuova ipotenusa per evitare che sui due lati (i cateti) si concentri il grosso del traffico. Questo nuovo percorso partirà dallo svincolo di Collestrada verso Balanzano e Madonna del Piano. Non solo: avrà anche un importante propaggine all’altezza dell’Ipogeo dei Volumni per evitare che comunque alle gallerie, quel 25% calcolato di traffico in meno si riversi senza filtro. Una piccola-grande rivoluzione per la viabilità intorno a Perugia e per tutta l’Umbria. Ma Melasecche ha anche altre due date importanti sulle quali si impegna. «Il 31 luglio – salvo cose clamorose – il traffico leggero tornerà a scorrere a Montoro, l’ingresso dell’Umbria da sud», dice l’assessore «mentre da fine agosto la E45 sarà sgombra dai cantieri, ma tutti devono sapere che stavolta non si è trattato di un intervento come gli altri che si sono susseguiti negli anni passati. Bensì di un intervento definitivo. Si è scavato anche per 60 centimetri nel manto stradale per dare stabilità e migliorare qualità e sicurezza. I lavori sono garanti per vent’anni».

Automobilisti di tutta l’Umbria guardate i cartelli dell’Anas sulla E45 in questi giorni, non dovete imprecare ma sapere che sarà per l’ultima volta – salvo eventi straordinari .- per i prossimi vent’anni. Così fosse, valeva la pena avere un po’ di pazienza. E allora: forza assessore Melasecche (sempre che così sia).

#regione #umbria #viabilità #anas #cantieri #enricomelasecche #marcobrunacci #polepolitik

Advertisement