Advertisement

Matteo Nulli, la famiglia aiuta i pazienti in riabilitazione intensiva

22 Giugno 2020

La donazione al Cori di Passignano

PASSIGNANO (Perugia) – È stata consegnata al centro ospedaliero di riabilitazione intensiva Cori di Passignano sul Trasimeno una donazione di strumenti e arredi effettuata dalla famiglia Nulli in ricordo del congiunto Matteo, deceduto a seguito di un incidente stradale nell’agosto del 2019.

Advertisement

La donazione consiste in un seggiolone polifunzionale per il corretto posizionamento di pazienti con grave disabilità neurologica, due materassi antidecubito, tre tutori gamba-piede per favorire il recupero della deambulazione nei pazienti con disabilità neurologica e un armadio casellario ad otto vani con chiavi per contenere gli effetti personali dei familiari dei pazienti in isolamento.

Il dottor Maurizio Massucci, direttore del Cori, ha ringraziato anche a nome della direzione aziendale della famiglia Nulli per questa «importante donazione che ci aiuterà a gestire al meglio le persone ricoverate in riabilitazione intensiva, in particolare quelli con grave disabilità neurologica». Alla cerimonia per la donazione hanno partecipato, oltre alla famiglia e a personale del Cori, anche il dottor Stefano Lentini in rappresentanza della direzione generale della Usl Umbria 1, il sindaco di Passignano Sandro Pasquali e quello di Marsciano Francesca Mele, che hanno espresso sentimenti di vicinanza al mondo della disabilità.

#passignano #uslumbria1 #matteonulli

Advertisement