Advertisement

Contributo affitti, Perugia e Corciano: via alle domande

15 Giugno 2020

Requisiti e modalità per ottenerli

Perugia- «Da lunedì 15 giugno è possibile fare domanda per l’assegnazione di contributi per le abitazioni in locazione. È un ulteriore sostegno ai nuclei familiari che si trovano in condizione di difficoltà». A dirlo, Sara Motti, assessore alla Coesione sociale di Corciano. Qui, infatti, a pochi passi dal capoluogo, la raccolta di istanze per il sostegno agli affitti, da parte delle fasce più deboli, è già partita. A Perugia, invece, dove il bando che ne disciplina l’assegnazione è comunque stato emanato, si comincerà domani.

Advertisement

Contributo affitti Perugia

Possono beneficiare dei contributi i conduttori di alloggi in locazione di proprietà pubblica o privata, titolari nell’anno 2019, di un contratto registrato e che siano in possesso dei requisiti previsti (cittadinanza italiana o di uno Stato dell’EU o stranieri titolari di permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo; residenza anagrafica o attività lavorativa stabile ed esclusiva o principale nel Comune di Perugia, a condizione che le stesse sussistano nell’ambito territoriale regionale da almeno cinque anni consecutivi).

Il contributo può essere richiesto per il solo contratto di locazione destinato all’abitazione di residenza o all’abitazione del luogo ove si svolge l’attività lavorativa, debitamente documentata. Non sono ammissibili le richieste di nuclei familiari che hanno già beneficiato, per il 2019, di contributi analoghi. Tutti i componenti del nucleo familiare, compreso il richiedente, non devono altresì possedere altri alloggi, ovunque sia sul territorio nazionale, né deve essere, il nucleo familiare, titolare di un reddito annuo complessivo da fabbricati superiore a € 200,00.

Altri requisiti del nucleo familiare riguardano il reddito dello stesso e le dimensioni dell’alloggio in affitto. La domanda di assegnazione dei contributi deve essere presentata per via telematica inserendo i dati richiesti nell’apposita procedura di istanza online, disponibile nel sito del Comune di Perugia. Per accedere alla procedura di presentazione della domanda è necessario l’accreditamento mediante il Sistema di Identità Digitale denominato SPID o, in alternativa, mediante il sistema di riconoscimento del Comune di Perugia.

La domanda potrà essere presentata a partire dal 16 giugno 2020 e dovrà pervenire al Comune di Perugia entro il termine perentorio del 17 luglio 2020. Sulla base delle domande pervenute gli uffici provvederanno a formulare le graduatorie in base al reddito e all’incidenza del canone sul reddito dei nuclei familiari. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito http://www.comune.perugia.it

Contributo affitti Corciano

Gli aventi diritto per poter fare domanda devono consultare il sito istituzionale nel quale trovano tutta la modulistica necessaria da compilare e presentare entro e non oltre il 15 luglio 2020 all’indirizzo di posta certificata comune.corciano@postacert.umbria.it oppure tramite raccomandata A/R. Insieme alla domanda, è richiesta la presentazione della copia di un documento di identità del richiedente in corso di validità (permesso di soggiorno e/o carta di soggiorno CE), una Dichiarazione dei redditi 2019 e/o modello CUD (redditi 2018) di tutti i componenti il nucleo familiare, l’attestazione di pagamento dei canoni di locazione anno 2019, eventuali certificati della Commissione di prima istanza per ogni disabile presente nel nucleo familiare e marca da bollo.

«Una importante novità decisa con atto di Giunta n. 91 del 11.06.2020 – spiega ancora l’assessore – è che i limiti di reddito previsti dal bando per poter accedere ai contributi sono incrementati del 25% per i nuclei familiari con minori tra i loro componenti oltre, come sempre, per quelli con la presenza di componenti ultrasessantecinquenni e/o disabili con invalidità pari al 100%». Le graduatorie provvisorie saranno affisse all’albo pretorio del Comune di Corciano per 15 giorni consecutivi, entro i quali potranno essere presentati al Comune ricorsi o eventuali richieste di rettifica del punteggio. Al completamento dell’iter, il Comune assegnerà i contributi spettanti.

#affitti

Advertisement