Advertisement

Commissari della sanità, la Regione ha deciso: resta solo De Fino e salta Onnis

29 Giugno 2020

ULTIM’ORA – Ecco tutti i nomi fatti dalla giunta

PERUGIA – Il pomeriggio di fuoco per la nomina dei nuovi commissari della sanità.

Advertisement

La presidente Tesei e la giunta regionale hanno deciso: solo un commissario è stato confermato, si tratta di Massimo De Fino, alla Asl 2, quella di Terni-Foligno. Salta quindi Onnis all’Azienda di Perugia, che più volte, nell’ultimo periodo, aveva avuto qualche dissapore soprattutto con i medici.
Da indiscrezioni la Giunta avrebbe optato per nomi di fuori regione, «con alte competenze», dicono le medesime voci.

Ufficialmente i commissari di Azienda ospedale e Asl durano solo sei mesi, ma certamente per la giunta regionale che li ha scelti saranno 6 mesi di “prova” per arrivare alla nomina stabile.
Particolarmente delicata è la scelta sulle due Aziende ospedale, dove ci vuol il concerto dell’Università. Uno perché deve essere convinto il rettore Oliviero, che con i vertici della sanità regionale (Coletto e Dario) non ha rapporti da vecchi amici. Due perché è certo che le Aziende ospedale diventeranno una solamente da qui a meno di un anno. E soltanto uno dei commissari resterà direttore generale.
Dall’opposizione c’è già chi sottolinea come ci sia un forte vento che spira da fuori regione. Come dire: la dimostrazione che la sanità umbra è a trazione veneta, quindi non umbra.
Mentre dalla Giunta fanno presente che è proprio il contrario: per la prima volta l’Umbria diventa attrattiva per professionalità di livello nazionale.
Un retroscena interessante riguarda Gigliola Rosignoli, che è stato uno dei nomi su cui si è più discusso in queste settimane. Già a inizio giugno il nome della Rosignoli era stato fatto all’assessore Coletto. La Rosignoli, donna manager di punta della sanità nel periodo in cui regnava Rita Lorenzetti in Umbria, ora è in Lombardia, e sulla sua competenza pochi obiettano. Ma sarebbe stato lo stesso vicesindaco leghista di Perugia, Tuteri, pediatra e che ha seguito la trattativa sulla sanità, ad obiettare sulla scelta.

M.Br.

La nota della Regione:

La Giunta Regionale, registrato per le vie brevi il parere positivo del Magnifico Rettore dell’Università di Perugia per ciò che concerne le due Aziende ospedaliere, ha nominato i Commissari straordinari della Aziende sanitarie umbre che rimarranno in carica sino a fine anno. Si tratta di Gilberto Gentili (Asl 1) nato a Fossombrone nel ’58, già Commissario straordinario Usl di Crotone, Marcello Giannico (azienda ospedaliera di Perugia) nato a Cagliari nel ’71, già Dirigente Area Risorse Economico Finanziarie Direzione Regionale Salute Politiche Sociali della Regione Lazio, Pasquale Chiarelli (Azienda ospedaliera di Terni) nato a Taranto nel ’74, già direttore Uoc pianificazione controllo di gestione, del Irccs Casa del sollievo della sofferenza, Opera San Pio da Pietrelcina, Massimo De Fino (Asl 2) nato Sabaudia nel ’60, confermato nel ruolo che già ricopriva.

Domani alle 12 si terrà la video conferenza di presentazione dei Commissari, che saranno presenti, insieme alla Presidente Donatella Tesei, il Magnifico Rettore Maurizio Oliviero, l’assessore Luca Coletto ed il Direttore Claudio Dario.

#umbria #sanità #regione #commissari

Advertisement