Advertisement

Centri estivi: soldi alle famiglie per sostenere i costi di iscrizione. Li mette il Comune

29 Giugno 2020

Potranno usufruirne famiglie con figli da 0 a 17 anni. Dal 15 giugno, prima data utile l’inizio delle attività, oltre 200 iscritti. Come fare domanda

MAGIONE (Magione) – Il Comune di Magione, attraverso l’utilizzo di fondi propri di bilancio, intende sostenere economicamente le famiglie dei bambini e dei ragazzi del territorio comunale di età compresa tra gli 0 e i 17 anni, che avranno la necessità di utilizzare i servizi estivi organizzati all’interno del comune, centri estivi, che quest’anno, a seguito dell’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del virus Covid-19, risultano particolarmente gravosi, sia del punto di vista organizzativo che dal punto di vista economico. Le famiglie potranno richiedere un parziale rimborso delle rette settimanali sostenute per un massimo di 175 euro. Il contributo potrà essere richiesto da chi frequenta centri estivi patrocinati dal Comune di Magione. Il bando e il modulo della domanda possono essere scaricati dal sito del Comune.

Advertisement

Sono intanto circa 200 i ragazzi e le ragazze che hanno approfittato dell’apertura di spazi organizzati nel comune di Magione per tornare a giocare insieme in massima sicurezza iniziati il 15 giugno, prima data utile per l’inizio delle attività. I centri estivi direttamente organizzati e cofinanziati dall’amministrazione sono quelli dell’asilo nido comunale Paperino, per tutti i più piccoli, età da zero a tre anni; e per i bambini e bambine di età tra i 3 e i 5 anni.

Dai 6 anni in su i centri estivi, patrocinati dal Comune, sono organizzati da attività private come quelle proposte da: scuola dell’infanzia Giuseppe Danzetta, palestra Flex al camping village di Sant’Arcangelo; l’asd Virtus Magione al Laguna Park; piscina Autodromo di Magione; Holos club a Zocco Beach; circolo ippico Valvasone; Helen Doron engish presso La casa di campagna. A questi si sono aggiunti l’asilo nido Fiore di loto e l’Asd Trasimeno Flippers. Da oggi inizia anche il centro estivo organizzato all’interno dell’Oasi naturalistica la valle a San Savino.

«Un grande sforzo organizzativo di tutta l’area socio educativa comunale ed economico per l’amministrazione ma siamo veramente felici per il risultato – commenta Eleonora Maghini, assessore alla politiche scolastiche del Comune di Magione –.  Siamo riusciti a dare un’offerta veramente ampia con un programma ricco di iniziative che vanno dallo sport alla natura, dall’inglese all’equitazione. Il tutto nella massima sicurezza con regole che prevedono un rapporto bambini/educatore di 1 a 5 per i minori di sei anni; di 1 a 7 dai sei anni ai dieci anni; di 1 a 10 per i ragazzi più grandi, sanificazione quotidiana e dispositivi personali. In assenza di altri contributi  abbiamo comunque voluto dare un sostegno economico alle famiglie che in questo momento sono in particolare difficoltà con nel conciliare lavoro gestione dei figli. Ricordo anche la possibilità di usufruire del bonus Inps dedicato a centri estivi e baby sitter».

#soldi #centroestivo #bambini #centriestivi #bimbi

Advertisement