Advertisement

Ponte sulla Amelia-Giove: fine dei lavori. «I ritardi? Colpa dei decreti…»

15 Maggio 2020

Quelli svuota Province che «tolsero competenze su manutenzioni di alcuni tratti viari», dice Lattanzi

GIOVE (Terni) – Terminano oggi i lavori di messa in sicurezza del ponte sulla SP 31 di Giove. Lo annuncia l’amministrazione provinciale rendendo noto che l’Anas stamattina sta completando gli ultimi interventi di asfaltatura e, terminati questi, il tratto stradale sarà di nuovo percorribile. L’intervento è consistito soprattutto nella messa in sicurezza del ponte con la ricostituzione del muretto sottostante la carreggiata, il rifacimento delle barriere di sicurezza e la riasfaltatura del tratto del ponte stesso e di quelli prima e dopo di esso. L’importo complessivo è stato di oltre 80mila euro.

Advertisement

«Va in porto un’opera attesa dai cittadini e dalle attività economiche», commenta il presidente della Provincia Giampiero Lattanzi. Che aggiunge: «I ritardi accumulati per il completamento delle opere sono stati causati dalle scelte di passati governi sul futuro e il destino delle Province. Ai tempi della progettazione dell’intervento infatti subentrarono le disposizioni governative che tolsero la competenza di alcune strade alle Province assegnandole all’Anas, nell’ottica dello svuotamento delle funzioni delle Province italiane. I ritardi non sono riconducibili a precise volontà di Anas, né tanto meno a negligenze della Provincia ma alla difficilissima situazione che si era creata con i decreti sull’abolizione delle Province».

#ponte #giove #amelia #province #svuotaprovince #decreti

Advertisement