Advertisement

«Mini-bond per finanziare le aziende umbre ancora sane»

14 Maggio 2020

La proposta di Bianconi (Misto) alla Regione: «Strumento di facile e veloce attuazione. Strumento mirato e intelligente»

UMBRIA – Il consigliere Vincenzo Bianconi (Gruppo misto), intervenendo sulla crisi delle piccole e medie imprese umbre, annuncia la presentazione di una mozione con cui chiede alla Giunta regionale di «istituire dei mini-bond per finanziare ed offrire la liquidità necessaria alle aziende sane e profittevoli, costrette a sospendere la propria attività».

Advertisement

«Come ricordava la Banca d’Italia nella sua relazione sull’economia dell’Umbria – aggiunge Bianconi – già a giugno 2019 ‘la crescita dei prestiti alle aziende di medie grandi dimensioni si è arrestata, mentre gli impieghi alle piccole imprese si sono contratti per il settimo anno consecutivo’. Con l’emergenza economica legata al Covid 19 – spiega – la situazione può solo peggiorare, spingendo numerosi Istituti a contrarre ulteriormente il credito alle imprese considerate più a rischio, portando ad un pericolosissimo circolo vizioso di depressione. Da qui l’esigenza di intervenire per prevenire e ridurre questa spirale, utilizzando strumenti finanziari differenti»

Attraverso il suo atto di indirizzo, Bianconi rimarca che «una possibile soluzione efficace, già applicata in alcune Regioni in maniera virtuosa, potrebbe essere l’emissione di un ‘prestito obbligazionario’ per finanziare imprese umbre che erano, fino a prima della crisi innescata dal Covid-19, sane e profittevoli. La proposta è di semplice gestione poiché esiste tutto l’occorrente per poterla attuare».

Il consigliere Bianconi conclude definendo questo «uno strumento mirato e intelligente che darebbe anche un’interessante opportunità di investimento a tutti coloro che vogliono sostenere l’economia locale, contribuendo in prima persona al rilancio dell’Umbria».

#covid19 #coronavirus #fase2 #minibond #mef #dlrilancio

Advertisement

This website uses cookies.