Advertisement

Fontivegge, ci risiamo: botte, droga e minacce ai poliziotti

27 Maggio 2020

Due arresti e una denuncia. «Erano ubriachi e avevano bottiglie di vetro rotte in mano…»

PERUGIA – Ancora degrado a Fontivegge, quartiere che si conferma “difficile” sul fronte della gestione dell’ordine pubblico e soprattutto della sicurezza, in particolare per chi lì vive. E il repertorio del degrado, stavolta, è praticamente completo: ubriachezza, botte, droga. E «bottiglie di vetro rotte in mano», riferisce una nota della questura, pronte per essere utilizzate come armi.

Advertisement

Protagonisti della vicenda alcuni stranieri, riferisce una nota della questura. Ubriachi. Autori di una violenta lite che ha fatto scattare la segnalazione di un residente al 113. Tanto violenta, e tanto caldi gli animi, che gli agenti intervenuti sono riusciti «con non poca fatica» a contenere. «Una situazione concitata». Con i balordi «in stato di alterazione alcolica» che all’arrivo delle Volanti si sono rivelati «fortemente ostili anche nei confronti dei poliziotti, fino a porre in essere una vera e propria resistenza nei loro confronti, mentre questi ultimi cercavano di identificarli».

Alla fine, i poliziotti arresteranno due persone per detenzione a fini di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale, due gambiani, uno 35enne l’altro di 23 anni, trovati in possesso di marijuana ed eroina, e ne denunceranno a piede libero una terza, anche lui del Gambia, anche lui per resistenza a pubblico ufficiale.

#fontivegge #droga #rissa #spaccio #alcol

Advertisement