Advertisement

«Gambatte!» (頑張って): l’augurio del turista giapponese che fa commuovere Spoleto

19 Aprile 2020

Una foto, poche parole. Un gesto. Un segno di vicinanza da una terra lontana…

SPOLETO (Perugia) – Una foto, poche parole. Un gesto. Un segno di vicinanza a una terra lontana, l’Italia, l’Umbria e in particolare Spoleto, fiaccata dal coronavirus e da settimane di lockdown. Arriva dal Giappone. Da un turista giapponese, Ken Matsuda, che attraverso Facebook ha voluto lanciare, da migliaia di chilometri di distanza, un abbraccio alla terra che tempo fa ha visitato e ai suoi abitanti, gli spoletini, che in poche ore hanno risposto al post con centinaia di like e ringraziamenti, anche in giapponese.

Advertisement

«Ciao a tutti, sono di Yamaguchi, Giappone. Sono stato a Spoleto l’anno scorso dove ho fatto tante conoscenze e amicizie», ha scritto, in due gruppi Facebook affollati di spoletini, Matsuda. «Spoleto è bellissima. Voglio con queste mie foto, incoraggiarvi e augurarvi di superare al più presto questo brutto momento. Gambatte’! Forza! coraggio! Ce la farete!!!».

“Gambatte” (頑張って), coniugazione di “ganbaru” (頑張る), non ha un vero e proprio corrispettivo in italiano. Viene spesso (erroneamente) tradotto con “buona fortuna” o “in bocca al lupo”, ma in realtà ha un valore diverso. Che non ha nulla a che vedere con la fortuna ma che, al contrario, richiama l’impegno, il mettercela tutta, il non mollare. Insomma, non arrendersi mai, andare avanti, nonostante le difficoltà, fino a portare a termine il proprio compito.

#coronavirus #covid19 #giappone #gambatte

Advertisement