Advertisement

Cultura, due poeti umbri sul podio del Pegasus Literary Award

30 Marzo 2020

Lolita Rinforzi e Giampaolo Bellucci vincono uno dei più importanti e prestigiosi premi in Europa

PERUGIA – L’Oscar della letteratura parla umbro. Anzi, bastiolo.

Advertisement

I primi due posti del Pegasus Literary Award – Premio internazionale di Cattolica, uno dei più prestigiosi premi in Europa, nella sezione videopoesia, infatti, sono stati aggiudicati da Lolita Rinforzi, poetessa assisana ma di origini bastiole, e dal poeta originario di Basta Giampaolo Bellucci. Rinforzi si è classificata prima con la videopoesia “L’attrazione”    girata all’isola Polvese la scorsa estate. Realizzata da Umbria Video (Roberto Casolari) e dai maestri di ballo della scuola di Foligno Cadencia Cubana, Valeria Naticchi e Francesco Passeri. Nel 2013 il suo esordio letterario: da allora ha all’attivo la pubblicazione di tre raccolte poetiche di cui una è un audio-libro, un cd in un cofanetto insieme al testo cartaceo.

Bellucci si è classificato secondo con I bambini di Scampia, cortometraggio ideato e tratto dalla sua omonima poesia, diretto da Gianluca Testa con protagonista la due volte vincitrice del David di Donatello Athina Cenci, con musiche di Valerio Mincillo. Un riconoscimento che arricchisce il palmares del pluripremiato Bellucci, già primo classificato al Premio Città di Latina, vincitore del Premio internazionale Stellina Dream Award, un’iscrizione ai David di Donatello 2020. Bellucci ha all’attivo già dieci libri e la poesia I bambini di Scampia si era attribuito il premio finalista al concorso letterario Gens Vibia di Marsciano nel 2018. Da qui l’idea di farne una videopoesia che, grazie alla collaborazione del regista Gianluca Testa e della bravissima Athina Cenci, si è trasformata in un prodotto vincente.

Advertisement