Advertisement

Coronavirus, per i controlli adesso arriva anche l’esercito

24 Marzo 2020

A Perugia territorio diviso in settori e individuati «obiettivi sensibili che possono costituire luoghi di assembramento»

PERUGIA – A seguito del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, che si è svolto ieri, questa mattina in questura a Perugia è stato allestito un Tavolo tecnico «dove si è pianificato, anche alla luce dell’attuale quadro normativo, un rafforzamento dei servizi di vigilanza attraverso una intensificazione dei controlli anche con l’ausilio di militari dell’Esercito Italiano».

Advertisement

A ufficializzarlo, la stessa questura con una nota nella quale si spiega come «Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Esercito, Polizia Provinciale e Polizia Municipale metteranno in campo tutte le proprie forze al fine di implementare le vigilanze ed i controlli. Tutto il territorio comunale è stato diviso in settori nell’ambito dei quali sono stati individuati obiettivi sensibili come ad esempio strutture ospedaliere, uffici postali ma anche stazioni ferroviarie di autobus nonché aree verdi, che possono costituire luoghi di assembramento».

«Analoghe previsioni sono state fatte per l’intero territorio provinciale. Si tratta di un impianto complesso ma abile, che sarà implementato e/o modificato a seconda delle esigenze. La buona riuscita delle attività potrà contare sicuramente sulla collaudata sinergia tra tutte le Forze di Polizia della Provincia alle quali si aggiunge l’importante apporto dell’Esercito a cui va il ringraziamento del Questore», conclude la nota.

Advertisement
Advertisement