Advertisement

Coronavirus, Gesenu stipula una polizza per assicurare i dipendenti

25 Marzo 2020

L’azienda: «Nell’emergenza, stiamo garantendo ai cittadini il servizio raccolta nel pieno rispetto delle misure a tutela della salute di tutti»

PERUGIA – Nel particolare momento storico causato dell’emergenza coronavirus, Gesenu, si legge in una nota «mettendo in campo impegno, professionalità e spirito di sacrificio non solo sta garantendo alla cittadinanza il servizio di raccolta rifiuti con tutte misure cautelative previste per la tutela della salute del cittadino e del personale, ma ha scelto di attivare ulteriori  tutele nei confronti dei propri dipendenti».

Advertisement

La Società̀ avrebbe infatti sottoscritto una specifica polizza assicurativa per il Covid-19 con la compagnia assicurativa Generali, che prevede «specifiche indennità in caso di infezione da coronavirus. In tal modo Gesenu vuol confermare la vicinanza a tutte le proprie risorse in questo difficile momento, prevedendo appunto un’ulteriore tutela assicurativa rispetto quelle contrattuali».

In particolare, nel caso in cui a un dipendente venisse rilevata un’infezione da coronavirus la polizza garantirebbe, spiega ancora GEsenu, un «indennità di convalescenza, un’indennità di ricovero e un’assistenza post ricovero che prevede oltre al trasporto al pronto soccorso a/r e il trasferimento e rientro dall’istituto di cura, anche l’invio di una collaboratrice domestica, di una baby-sitter e/o pet-sitter, consegna a domicilio della spesa».

Conclude Gesenu: «Contestualmente la società ha attivato un programma di smart working che sta coinvolgendo il 75% dei propri dipendenti, limitando laddove possibile la presenza negli uffici. Infine, sempre a tutela dei propri dipendenti, in particolare di quelli maggiormente esposti, Gesenu ha attuato le necessarie misure di sicurezza e fornito DPI specifici, consistenti in mascherine, guanti, gel igienizzanti mani, prodotti sanificanti per spogliatoi e mezzi oltre che ai prodotti per pulizia strade. Ricordiamo inoltre che data la chiusura dell’ufficio clienti al pubblico, per garantire il necessario supporto agli utenti, è stato rafforzato il servizio di risposta ai numeri dedicati».

Advertisement
Advertisement