Advertisement

Nuovo anno formativo per la Pa: l’ampia offerta di corsi Villa Umbra

23 Dicembre 2019
Annunci

Il programma di gennaio

UMBRIA – Il nuovo anno formativo si aprirà a Villa Umbra con un’offerta ricca di corsi, proposti dalla Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica diretta da Alberto Naticchioni. Il programma a catalogo approfondirà a gennaio numerosi temi, dall’affidamento dei servizi sociali al conferimento di contratti di lavoro autonomo nella Pubblica Amministrazione, alla trasparenza amministrativa.

Advertisement

L’offerta formativa partirà l’8 gennaio a Villa Umbra con il seminario “I nuovi contratti di lavoro autonomo dopo il Decreto Legge 101/19”. Sotto la lente le norme che riguardano il conferimento di lavoro autonomo nell’ambito della Pubblica Amministrazione alla luce del Decreto Legge 101/19, convertito con Legge 128/2019, e del Codice dei Contratti. Interverrà Alessandro Cairo, dottore commercialista e revisore contabile, specializzato in Scienze dell’Amministrazione pubblica e in Giuristi d’impresa (SPISA), Università di Bologna.

È programmato per il 9 gennaio il corso “Le procedure per l’affidamento dei servizi sociali (e di altri servizi alla persona) e gli altri modelli per la gestione dei rapporti tra gli enti locali e i soggetti del Terzo Settore”. In aula Alberto Barbiero, esperto in materia di appalti e servizi pubblici locali, formatore, collaboratore de “Il Sole 24 Ore”. Al centro della giornata formativa i processi di affidamento dei servizi alla persona, il rapporto tra il Codice del Terzo Settore e il Codice dei contratti pubblici nell’affidamento di servizi alla persona, i rapporti tra Enti Locali e organismi del Terzo Settore.

Il piano a catalogo mensile proseguirà il 21 gennaio con il corso “I codici di comportamento delle Pubbliche Amministrazioni”. Obiettivo del corso è approfondire gli obblighi comportamentali dei dipendenti pubblici codificati nei CCNL, nei novellati codici di comportamento e nella legge, anche alla luce delle interpretazioni fornite dalla giurisprudenza e della prassi in ambito ANAC. Temi che saranno analizzati da Francesco Duranti, avvocato e professore associato di Diritto pubblico comparato e di Istituzioni di diritto pubblico pesso l’Università per Stranieri di Perugia.

Nel quadro della collaborazioni interregionali sviluppate dalla Scuola, si svolgerà a Macerata il 23 gennaio il corso “Semplificazione amministrativa e trasparenza 4.0: tra digital first, privacy e novità tecnologiche”. Relatore della giornata formativa: Marco Mancarella, professore di Informatica giuridica presso l’Università del Salento, avvocato, componente del tavolo di confronto con il Gruppo di lavoro AGID per le nuove Regole tecniche – Linee guida del Codice dell’Amministrazione Digitale.

Si intitola “I controlli sulle autocertificazioni” il seminario gratuito programmato per il 28 gennaio. Interverrà Alessandro Formica, avvocato del Foro di Perugia e dottore di Ricerca presso l’Università degli Studi di Perugia.

Il 30 gennaio si svolgerà “L’applicazione dell’imposta di bollo negli enti locali”. Il quadro normativo di riferimento sarà approfondito anche alla luce dei cambiamenti legati all’obbligo di digitalizzazione e di fatturazione elettronica. In aula Stefano Paoli, esperto senior in materie giuridiche applicate alla Pubblica Amministrazione, formatore e membro di Trasparency International Italia.

Il seminario “La trasparenza amministrativa e l’accesso agli atti della PA dopo il FOIA.  Orientamenti della giurisprudenza e del Garante della privacy” previsto per il 31 gennaio chiuderà il catalogo mensile proposto dalla Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica. Sotto la lente gli obblighi connessi all’assetto normativo  vigente in materia di trasparenza, le caratteristiche degli strumenti di accesso agli atti, accesso civico ed accesso generalizzato. La relatrice Anna Corrado, magistrato T.A.R. Campania, esperto del Consiglio dell’ANAC, analizzerà inoltre le prime pronunce giurisprudenziali e gli orientamenti espressi dal Garante Privacy.

Advertisement
Advertisement