Advertisement

Minacce all’arbitro dopo la partita: preparatore dei portieri si becca il Daspo

6 Marzo 2019

L’episodio al termine di un incontro di un campionato dilettantistico regionale umbro

PERUGIA – Minacce durante e poi addirittura dopo la partita. Un atteggiamento tanto violento, lo hanno considerato i poliziotti della questura di Perugia, da valere l’emissione di un Daspo e quindi l’allontanamento forzato, per il responsabile, dai luoghi in cui si svolgono manifestazioni sportive.

Advertisement

A farne le spese, questa la notizia in realtà, non un tifoso scalmanato al termine di un incontro di serie B o lega Pro, ma il preparatore dei portieri (nonché dirigente) di una squadra dilettantistica umbra iscritta a uno dei tanti campionati regionali. L’episodio – hanno ricostruito gli uomini della Digos – sarebbe iniziato sugli spalti, dove l’uomo sedeva insieme ai tifosi e da dove avrebbe prima protestato contro gli occupanti della panchina avversaria, poi minacciato, appunto, i componenti della terna arbitrale. Segnalato alla procura per il suo comportamento, per almeno un anno (durata minima del Daspo) ora l’uomo dovrà trovarsi un altro passatempo domenicale.

Advertisement