Advertisement

L’avvocantante di Perugia e il sogno del palco del Primo maggio

22 Marzo 2019

Il brano Invisibile di Leonardo Malaguti selezionato per il contest. «Aiutatemi a farmi raggiungere questo traguardo»

PERUGIA – In città è conosciuto sia tra le aule dei tribunali che in ambito musicale, nell’underground dei cantautori. Tanto da essersi meritato il titolo di “avvocantante”.

Advertisement

È Leonardo Malaguti, legale con la passione per la buona musica: il suo ultimo brano Invisibile, oltre a essere in gara per Voci per la Libertà – Una Canzone per Amnesty, è stato selezionato tra i 130 candidati al 1mnext, il contest per partecipare al concerto del Primo maggio.
Un traguardo certamente importante e per cui Malaguti chiede l’aiuto di tutti: per portare in piazza San Giovanni il suo brano impegnato. Che «racconta in musica – scrive Malaguti – il fenomeno della violenza assistita, una forma di maltrattamento “riflesso”, indiretto, che affligge ogni bambino che viva, suo malgrado, qualsiasi forma di violenza fisica, verbale, psicologica o economica, in ambito familiare. La professione di avvocato mi ha portato a sperimentare in prima persona questa realtà così diffusa e a constatare il danno, a volte irreparabile, che deriva ai bambini per il fatto di vivere la violenza, sentendo grida, minacce ed insulti. I più piccoli provano paura, confusione e rabbia, e si sentono in colpa pensando di essere loro stessi la causa delle liti». Estraniandosi e diventando così, appunto, invisibili.
«Ora ho bisogno del vostro aiuto…», dice l’avvocantante.

Per aiutare Leonardo Malaguti a portare al Primo maggio un tema così importante si può votare il suo brano su http://www.1mnext.it/ind…/gli-artisti-2019/leonardo-malaguti

Qui il video di Invisibile:


Il post di Leonardo Malaguti:

Advertisement
Advertisement