Advertisement

«Troppe iscrizioni: ci trasferiscono e ci scelgono in base ai voti in condotta»

28 Febbraio 2019

La protesta di Altrascuola per le decisioni della Provincia sull’Itts Volta di Perugia

di Altrascuola – Rete degli Studenti Medi Umbria
(riceviamo e pubblichiamo)

PERUGIA – All’ITTS A. Volta di Perugia, nella sede di Piscille, non c’è più spazio per noi studenti, soprattutto a causa del costante aumento delle iscrizioni: due le soluzioni proposte dalla provincia, entrambi vergognose!

Advertisement

Da un lato, le classi dell’indirizzo di grafica e comunicazione e grafica e comunicazione con flessibilità sportiva rischiano di essere trasferite nella sede dell’IPSIA ad Olmo: una struttura inadeguata ad ospitare un corso di scuola 2.0, dato che mancano LIM, computer e connessione wi-fi e che causa anche notevoli disagi economici e logistici nei trasporti. Un edificio vecchio, che priva gli studenti del loro diritto di fare assemblee e della possibilità di collaborare con gli altri indirizzi come sempre hanno fatto.
Ma dall’altro lato c’è una soluzione ancora più inquietante: l’imposizione di un numero chiuso alle iscrizioni già avvenute. In base al voto in comportamento si deciderà chi potrà entrare all’ITTS Volta e chi no, un’idea inaccettabile.

Dichiara Melania Bolletta, Coordinatrice di Altrascuola – Rete degli Studenti Medi Perugia: «Chiediamo risposte alla Provincia su tutta questa vicenda, che mette in luce, una dopo l’altra, le numerose pecche della scuola italiana: edifici inadeguati da ogni punto di vista, forti disparità nell’adattamento degli istituti a un’impostazione didattica digitale e nessun riguardo per gli interessi di chi la scuola la vive, tutti i giorni».
Siamo stanchi di tutto ciò: #aolmovaccitu!

Advertisement
Advertisement