Advertisement

Giornata della memoria, a Magione una settimana di eventi per non dimenticare

21 Gennaio 2019

Conferenze, teatro, incontri nelle scuole, letture, laboratori di storia e presentazione di libri: tutto il programma

MAGIONE (Perugia) – Giornata della memoria: a Magione un’intera settimana di eventi per celebrare la ricorrenza che commemora le vittime dell’Olocausto (la data è quella della liberazione, nel 1945, del campo di concentramento di Auschwitz) e riflettere su una data che non va dimenticata.

Advertisement

In programma conferenze, spettacoli teatrali, incontri nelle scuole, letture, laboratori di storia e presentazione di libri. «Un itinerario di memoria – spiega Vanni Ruggeri, presidente del consiglio comunale con delega alla cultura – che si muove tra letteratura e teatro, fumetto e cinema, approfondimento storico e riflessione sul presente, impegno di ricerca e partecipe divulgazione per non dimenticare».
Si parte martedì 22 gennaio con la conferenza “Di pura razza ariana. L’Italia di fronte alle leggi razziali” tenuta dallo storico Sandro Tiberini: appuntamento, nell’ambito delle conferenze dell’Università della terza età, nella biblioteca comunale Vittoria Aganoor alle 15.30.
Il programma prosegue giovedì 24 alla scuola primaria di San Feliciano con “Ogni bambino aveva un nome. Letture ad alta voce per conservare la memoria” e alla biblioteca comunale di Magione, alle 17, con “Cara Kitty. Il diario di Anna Franck nella cultura contemporanea” in collaborazione con il Festival delle corrispondenze. Venerdì 25, teatro Mengoni alle 21, “Re-cordis. Esperimenti per riportare al cuore ciò che non ha conosciuto” incontro guidato da Vittoria Corallo a cura del Teatro stabile dell’Umbria.
Sabato 26, alle 10 “Il filo spinato della memoria” con Andreina Panico, biblioteca comunale Vittoria Aganoor; ore 17, sala consiliare del palazzo comunale, “Voci dal lager. Diari e lettere dei deportati italiani dai campi di concentramento” a cura del dirigente scolastico Daniele Gambacorta, letture di Stefania Quaglia.
Domenica 27, Giorno della memoria, doppio appuntamento all’Officina teatrale La Piazzetta. Alle 17 la Biblioteca delle nuvole presenta “Le strisce dei Lager. Il fumetto e la Shoah da art Spiegelman agli X-Men” con Claudio Ferracci. Alle 21 la Compagnia teatrale magionese porta in scena lo spettacolo “Il bambino con il pigiama a righe” con la regia di Enrico De Meo in replica lunedì 28 alle ore 11.
Due appuntamenti anche all’istituto omnicomprensivo Giuseppe Mazzini. Lunedì 28, ore 11, presentazione del libro “Il volo del canarino. Narrare l’indicibile: letteratura e memoria della Shoah” di Franco Casadidio. Interverrà l’autore. Giovedì 31, ore 11, laboratorio di didattica della storia su “L’adolescenza rubata. Ragazzi d’Europa durante il secondo conflitto mondiale” a cura di Dino Renato Nardelli, Istituto per la storia dell’Umbria contemporanea (Isuc).
«Tanti eventi diversi – commenta Ruggeri –, con un’attenzione specifica al mondo della scuola, perché il Giorno della Memoria non sia un semplice appuntamento istituzionale, ma diventi autentica pietra d’inciampo della coscienza civile e democratica nel suo quotidiano costruirsi e trasmettersi alle generazioni più giovani».

Con il Comune di Magione hanno collaborato l’Istituto per la storia dell’Umbria contemporanea (Isuc), Teatro Stabile dell’Umbria (Tsu), Istituto omnicomprensivo Mazzini, Biblioteca comunale “Vittoria Aganoor Pompilj”, Teatro Mengoni, Biblioteca delle Nuvole, Compagnia teatrale magionese, Festival delle corrispondenze, Centro iniziativa sociale anziani “A.Bastreghi”, Circolo Didattico Magione

Advertisement