Advertisement

Terremoto, 16 defibrillatori ai Comuni del cratere con il Cantiere cardio protetto

21 Novembre 2018

Il progetto promosso dal Collegio dei geometri di Perugia, da Vallo di Nera a Norcia fino a Cascia e Scheggino

VALLO DI NERA (Perugia) – Sarà presentato giovedì 22 novembre a Vallo di Nera il progetto Cantiere cardio protetto, promosso dal Collegio dei geometri e geometri laureati della provincia di Perugia, che consentirà di donare 16 defibrillatori ai Comuni umbri dell’area del cratere del terremoto che ha interessato il centro Italia nel 2016.

Advertisement

Ad aprire l’incontro, che si terrà a partire dalle 11 nell’ex convento Chiesa di santa Maria, sarà il moderatore Angelo Pazzaglia, segretario del Collegio dei geometri di Perugia. Seguiranno, poi, i saluti di Enzo Tonzani, presidente del Collegio dei geometri di Perugia, Ezio Viola, presidente dell’Associazione geometri di Spoleto, e Roberto Baliani, coordinatore della Rete delle professioni tecniche dell’Umbria. Augusto Tomassini, segretario commissione sisma 2016 dei geometri di Perugia, illustrerà le finalità del progetto, mentre Norise Fedeli, consigliere dello stesso Collegio, parlerà dello sviluppo e delle attività di condivisione relativi a Cantiere cardio protetto. Si succederanno poi gli interventi dei sindaci dei Comuni che hanno aderito al progetto: Umberto De Augustinis (Spoleto), Mario De Carolis (Cascia), Nicola Alemanno (Norcia), Pietro Bellini (Preci), Tullio Fibraroli (Sant’Anatolia di Narco), Agnese Benedetti (Vallo di Nera), Marisa Angelini (Monteleone di Spoleto), Paola Agabiti (Scheggino), Egildo Spada (Poggiodomo). Infine, a Massimo Pasquini spetterà la dimostrazione pratica dell’uso del defibrillatore, mentre a un rappresentante della Regione Umbria sono affidate le conclusioni dell’incontro.

Advertisement
Advertisement