in ,

Terni e Narni: al via l’edizione 2018 di Umbria green festival

Appuntamenti, ospiti e iniziative culturali in «due luoghi che devono affrontare importanti sfide di sostenibilità»

TERNI – Si inaugura giovedì 4 ottobre Umbria Green Festival, la rassegna sulla sostenibilità ambientale che propone iniziative culturali e occasioni di confronto con esperti del settore. Dal 4 al 7 ottobre tanti appuntamenti tra Terni e Narni, «due luoghi – sostengono gli organizzatori – che devono affrontare importanti sfide di sostenibilità».

«Si tratta di un festival – afferma il vicesindaco Andrea Giuli – che diventa tramite di una importante rassegna culturale valorizzando la nostra offerta con personalità di grande richiamo. A Terni ci saranno il romanziere Tiziano Scarpa e la poetessa Mariangela Gualtieri la quale renderà omaggio a Giovanni Pascoli con un reading al teatro Secci, gli scrittori Franco Arminio e Antonio Moresco, il critico letterario Andrea Cortellessa, lo scienziato Stefano Mancuso, lo storico e critico letterario Giulio Ferroni».

Il programma comprende inoltre Michele Mirabella, Corrado Augias, Valerio Rossi Albertini, Nicola Gardini, Michael Jakob e altri 60 relatori di fama nazionale e internazionale, parleranno di ambiente in prospettiva scientifica e sociale, per stimolare un dibattito culturale e narrativo per un futuro sostenibile. Fondamentale è il lavoro con le scuole che si esplica attraverso dei laboratori che si svolgeranno in biblioteca comunale e al Caos.

Umbria Green Festival è una manifestazione promossa dall’Associazione Culturale De Rerum Natura, con la segreteria organizzativa di Techne srl, azienda marscianese che si occupa di mobilità elettrica e sostenibilità, in co-organizzazione con il Garden Club Terni; vanta altresì il patrocinio del MiBACT per l’Anno Europeo del Patrimonio Culturale #Europe for culture2018, della Regione Umbria, del Comune di Terni, dell’Università degli Studi di Perugia, la co-organizzazione del Comune di Narni ed il contributo scientifico di Asm Terni spa , che ha curato l’organizzazione del convegno sulla mobilità elettrica sostenibile.

«Umbria Green Festival – proseguono gli organizzatori – vuol dire sostenibilità ambientale per lo sviluppo economico, per la mobilità, per la fruizione del patrimonio culturale e naturale, per la valorizzazione del territorio. L’ innovazione si lega al turismo, con l’obiettivo di fare dell’Umbria destinazione d’eccellenza per coloro che vogliono vivere un’esperienza emozionale nel rispetto del paesaggio, anche viaggiando in elettrico».

Cena solidale natalizia Aronc. Archivio

Perugia, la Radioterapia oncologica si sostiene… in enoteca

Post sisma, costruttori contro ricorso al Tar: «Giù le mani dal Durc»