Advertisement

Perugia, il disagio dei residenti per i rifiuti diventa un esposto ai carabinieri

17 Ottobre 2018

«Rischio per la salute», il consigliere Carmine Camicia e la denuncia al Noe e all’Arpa

PERUGIA – Come già annunciato nei giorni scorsi, il consigliere comunale del Psi, Carmine Camicia, ha presentato, nella giornata di mercoledì 17 ottobre, un esposto al Noe (Nucleo operativo ecologico dei carabinieri) regionale e per conoscenza anche all’Arpa (Agenzia regionale di protezione ambientale), dopo che alcuni residenti di Ponte Rio hanno segnalato la presenza di balle di rifiuti non recuperabili nel piazzale della sede di Gesenu.

Advertisement

«Facendo un sopralluogo ho notato effettivamente la presenza di questi rifiuti – spiega il consigliere Camicia –, che sarebbero lì da diversi giorni. Dato che il mancato smaltimento e la loro posizione potrebbero creare una eventuale emergenza sanitaria ed ambientale, credo sia il caso che chi di dovere, se lo ritiene opportuno, debba verificare se effettivamente sono stati arrecati eventuali danni e accertare eventuali responsabili. È una situazione incresciosa non solo per i residenti della zona ma anche per gli stessi addetti ai lavori della partecipata del Comune».

L’esposto:
esposto balle di rifiuti urbani nel piazzale di Gesenu-1

Advertisement
Advertisement