in ,

Corciano, le auto si fanno belle per il Tuning day al Gherlinda

Vetture modificate, compresi impianti audio e luci: una quinta edizione spettacolare con i raduni di Vespa e Abarth

CORCIANO (Perugia) – Al Gherlinda torna l’attesissimo appuntamento con il Tuning day Perugia, giunto alla quinta edizione.

Sabato 29 e domenica 30 settembre raggiungeranno il centro d’intrattenimento di Ellera di Corciano auto spettacolari da tutta Italia modificate esteticamente, ma anche negli impianti audio e luci. I mezzi, oltre a dare bella mostra di sé, si sfideranno per tutta la giornata nelle varie categorie di tuning, durante il raduno organizzato dalla Master sound studio’s a cui si deve anche l’esposizione di Truck prevista per le due giornate.
In fatto di motori, ci sarà spazio anche per due raduni, sabato quello del Vespa club Perugia e domenica quello dedicato alle Abarth in cui si potranno ammirare alcuni modelli di spicco del mitico marchio, a cura di Abarth club Umbria.

A riscaldare l’atmosfera ci penseranno le esibizioni di gymkhana con rampette e scooter a cura di Db killer e il Sexy car wash. Il gran finale vedrà la premiazione delle migliori auto tuning di ogni categoria. L’evento quest’anno presta attenzione anche alla solidarietà con una donazione all’Associazione Giacomo Sintini. Non mancherà infine l’intrattenimento per i bambini con i trampolieri di Magic Andrea ed esibizioni di body painting.
«È una manifestazione che funziona bene – hanno commentato dal centro Gherlinda – e ha sempre un grande richiamo, è inserita nel calendario nazionale degli eventi tuning della Master cup e vede la partecipazione dell’importante rivista specializzata del settore ‘Elaborare’».
E il Gherlinda si prepara ad accogliere al meglio questa due giorni di spettacolo e motori anche con la riapertura, domenica 30 settembre, della gelateria Quinto vizio che ha rinnovato i suoi locali.

Mister Novellino e i ragazzi della Don Bosco (foto Marco Zuccaccia)

Don Bosco da serie A: in panchina c’è Walter Novellino

Parco della Pescaia

Parco della Pescaia, il pranzo sociale per far vivere l’area verde