Advertisement

Evade a Forlì, la polizia lo trova tra le campagne di Città di Castello

1 Novembre 2017

Arrestato a Lama di San Giustino un ucraino con precedenti per furto: addosso aveva utensili “rompivetro”

CITTÀ DI CASTELLO (Perugia) – Evaso da Forlì, i poliziotti del commissariato di Città di Castello lo rintracciano mentre si aggira nelle campagne di Lama di San Giustino.

Advertisement

L’uomo, un 36enne ucraino, alla vista della pattuglia ha tentato di fuggire mettendosi a correre in direzione della boscaglia e, una volta oltrepassato il greto di un corso d’acqua, nascondendosi nella vegetazione. Una volta bloccato, gli agenti lo hanno perquisito trovandogli addosso due utensili “rompivetro”.
Poiché privo di documenti, lo straniero è stato accompagnato negli uffici del commissariato per identificazione. Dalle verifiche è emerso che l’ucraino vantava numerosi alias e svariati precedenti per reati contro il patrimonio, falso e violazione della normativa sull’immigrazione.

Collegato a uno dei nominativi forniti nel corso del tempo, è risultato pendente un provvedimento di applicazione della misura cautelare della custodia in carcere emesso dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Forlì. L’aggravamento era stato disposto dopo che l’uomo, ristretto ai domiciliari, era evaso facendo perdere le proprie tracce.
Tratto in arresto e portato nel carcere di Capanne, il 36enne è stato anche denunciato per possesso ingiustificato di arnesi da scasso.

Advertisement